TELEBENE

La Televisione spirituale

Search

Seguici:

Telebene

 Telebene è una televisione Spirituale. Anzi è la TELEVISIONE SPIRITUALE. 

     

  Telebene è una televisione web cristiana impegnata da trent'anni nell'evangelizzazione e nella divulgazione della Buona Novella annunciata da Gesù Cristo, Figlio di Dio.

  Telebene è una televisione non istituzionale, ma umile e profetica, semplice e fresca come acqua di sorgente, con una particolare predilezione per la spiritualità e la mistica cristiana.

   Una Televisione web  che vive ed opera senza alcun aiuto, ma orgogliosa dello spirito di gratuità che anima i suoi membri, tutti desiderosi di annunciare Gesù Cristo OGGI, con i mezzi di OGGI.

 

   Telebene  è L'unica Televisione  che opera senza fini di lucro, e senza alcun aiuto economico, ma solamente animata dallo spirito di servizio dei suoi collaboratori che gratuitamente hanno ricevuto e gratuitamente sono chiamati a dare. Questo è il vero, autentico, spirito che permea ogni anima che vive immersa nella dimensione mistica di un Dio che è amore, offre amore,  e richiede amore gratuito dalle  sue creature.


Vivere la Speranza


   Il nostro programma Vivere la Speranza è trasmesso, sul digitale terrestre, da


 TELEGOLFO, 

 

la Televisione del Golfo di Gaeta (Canale 810)



ORARI TRASMISSIONE:



TELEGOLFO

Canale 810


 

 VENERDI       ORE 19,00

SABATO       ORE 12,00

DOMENICA   ORE 09,30     

Vivere la Speranza

 Vivere la Speranza è realizzato e prodotto da TELEBENE, la Televisione Spirituale, che opera con spirito di gratuità e senza fini di lucro, alla Scuola mirabile di Gesù, Via, Verità, e Vita, del Cuore Immacolato di Maria, e dei protettori: Padre Pio da Pietrelcina e don Giacomo Alberione.



Altri Video


Hispanidad


  Con el Vídeo llegado de la Tierra de Jesús, por el Christian Media Center de Jerusalén, Telebene, la Televisión espiritual cristianaa, abre una nueva frente de su empeño de evangelización, dirigiendo una particular atención a los telespectadores cristianos de lengua española. 




Vivere la Speranza 10 dicembre 2019. L'Inno a Cristo: splendida ouverture del Vangelo di Giovanni


    In questo numero di Vivere la Speranza, programma di cultura, riflessione, ed attualità cristiana, il Biblista don Alessandro PILLA ci aiuta a contemplare il Mistero dell’incarnazione del Figlio di Dio espresso, con una mirabile sintesi, dall’inno Cristologico contenuto nel Prologo del Vangelo secondo Giovanni.

   Nella seconda parte del programma, ci sarà lo spazio biblico “Incontro con la Parola”, che comprende sia l’ascolto del Vangelo relativo a Domenica 15 dicembre, III Domenica di Avvento, sia le riflessioni che precedono e seguono l’ascolto della Parola di Dio.

    Infine ci sarà spazio per il Terra Santa News, il contenitore di video realizzati dal Christian Media Center di Gerusalemme. Racconta la Terra Santa attraverso la sua storia, la fede, cultura e attualità, permettendovi di conoscere e mirare la Terra del quinto Vangelo: quella percorsa da Gesù durante la sua ineguagliabile Missione.


Vivere la Speranza  3 settembre 2019. Il celibato sacerdotale




  Nella mistica cornice agreste della campagna di Pietrelcina, e precisamente in quella contrada di Piana Romana che è imbevuta della santità di Padre Pio, il filosofo e teologo don Raffaele Pettenuzzo, Parroco di Paupisi (Benevento), ci offre la sua riflessione sul significato profondo della vita di castità intrapresa dall’uomo che risponde alla vocazione del sacerdozio di Cristo. Segue, poi, il Vangelo di Domenica 8 settembre 2019, XXIII Domenica del tempo ordinario, con le successive riflessioni. Quindi, visto che il Christian media center di Terra Santa è ancora chiuso per ferie, mandiamo in onda il Terra Santa News del 24 luglio 2019.


Padre Pio da Pietrelcina, Meraviglia del ventesimo secolo: Briciole di cielo


   Nel corso della sua missione, Gesù aveva detto ai suoi discepoli: “Chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre”(Gv 14,12). Dal giorno in cui gli era apparso nella chiesa del Borgo Castello, a Pietrelcina, aveva cinque o sei anni, Padre Pio ha accolto Gesù nel suo cuore, offrendo tutto sé stesso a quel Dio che è amore ed esige amore. Dal suo mistico cuore consacrato, ha effuso un amore sofferto, donato, crocifisso, umiliato, sacrificato, oblato. Un sentimento purificato dalla singolare umiltà e dilatato da una straordinaria sensibilità verso Dio e le anime. Con questo video intendiamo offrire un sottile squarcio di luce, sulle meraviglie che Dio ha operato nel mondo, per mezzo del Santo stigmatizzato di Pietrelcina. Mary Pyle disse alla scrittrice Maria Winowska, autrice di una delle più belle biografie di Padre Pio: “Nessuno lo conosce bene, se non Dio. Nessuno conosce la sua vita intima, salvo naturalmente, il suo confessore, ma quello non può parlare. Noi non facciamo altro che raccogliere le briciole che cadono dalla mensa del Re...”. “Briciole di cielo” sono quelle che presentiamo ora. Non esprimono che una minima parte dell’immensa mole di miracoli, guarigioni, e grazie straordinarie, che Dio ha elargito agli uomini, per mezzo del Frate stigmatizzato di Pietrelcina. 


Benevento: il Chiostro di Santa Sofia


   L’attuale chiostro di Santa Sofia risale alla prima metà del XII secolo, ed è parte del monastero annesso alla chiesa di Santa Sofia e costruito tra il 1142 e il 1176 dall’abate Giovanni IV. Oggi tutto il complesso è stato riconosciuto patrimonio universale dell’UNESCO. Il chiostro ha due percorsi: uno coperto e l' altro scoperto. Il percorso coperto sotto le logge o gli archi è quello di un quadrato, che però si compie in maniera circolare, antioraria. È un itinerario di eternità, un cammino di purificazione che appare plasticamente identificabile in alcune colonne annodate o attorcigliate. Esprimono l’inizio dell’itinerario ascetico e di sublimazione dell’anima.